3495093051

Regolamento delle attività esterne del

Lucania Camper Club Potenza


Art.1 Il presente regolamento è stato redatto nel rispetto e nell’ottemperamento di quanto stabilito dallo statuto del Lucania camper Club , regola nell’ambito delle manifestazioni, eventi, Raduni o viaggi, i rapporti fra associazione, organizzatore, coordinatore, aiutante coordinatore e partecipanti. Riferimenti: Club Orsa Maggiore di seguito indicato: associazione. Manifestazioni, eventi, raduni, viaggi di seguito indicati: attività, programma. Non socio di seguito indicato: invitato.

Art. 2 Ogni partecipante alle attività del Lucania Camper Club Potenza sia organizzatore/coordinatore/aiutante coordinatore/capo gruppo/partecipante socio o invitato, deve dichiarare di conoscere, di accettare di attenersi alle norme del presente regolamento.

Art. 3 scopo attività

Si definiscono attività dell’associazione quelle attività che hanno per finalità l’aggregazione fra camperisti e simpatizzanti al fine di accrescerne lo spirito associativo e di far acquisire la conoscenza del territorio comunale, regionale, nazionale, internazionale, nei suoi molteplici aspetti culturali, storici, economici, gastronomici, ecc.

Art.4 definizione attività

Si definisce raduno l’attività che si svolge prevalentemente in un arco di tempo ristretto, due o tre giorni, e può essere stanziale se prevede lo stazionamento fisso dei mezzi, o itinerante se prevede uno o più spostamenti. Si definisce viaggio l’attività che ha una durata normalmente superiore alla settimana, con un percorso piuttosto lungo, che prevede più tappe

Art.5 associazione

L’associazione promuove e attiva tutte le operazioni ritenute necessarie nella realizzazione delle singole attività nell’interesse dei partecipanti, avvalendosi prevalentemente di soci volontari collaboratori e/o coordinatori che prestano la loro opera privi di qualsivoglia titolo di professionalità e per puro spirito di associazionismo. L’ associazione, in base alle proposte pervenute redige un calendario e tramite il segretario organizzativo, collabora con il coordinatore/organizzatore a redigere un programma nei tempi stabiliti per la divulgazione e la pubblicazione sugli organi di informazione. Tale programma dovrà contenere le informazioni e disposizioni contenute nell’ art. 6.

Art.6 programma

Ogni programma dovrà riportare le seguenti indicazioni : a) nominativo del coordinatore b) titolo riferito al luogo, alla manifestazione, all’evento o quant’altro ne renda facile l’individuazione. c) data di inizio e di fine. Luogo di ritrovo, con indirizzo completo possibilmente corredato di coordinate, d) indicazione dell’ itinerario, delle tappe, del presunto chilometraggio giornaliero, dei pernottamenti. e) quota di iscrizione, inizio e termine per l’ iscrizione, modalità di versamento acconto e di saldo se previsto. Qualora il coordinatore/organizzatore ritenga ininfluente determinare un termine di iscrizione questo si intende due giorni prima della partenza . f) numero minimo e massimo di equipaggi ammessi. g) nel caso si ritenga necessario rivolgersi a un eventuale operatore (turistico), per una migliore riuscita del programma, il nominativo e l’indirizzo devono essere riportati. h) per ragioni contingenti all’attuazione dell’attività, il programma potrà contenere specifiche indicazioni, norme, disposizioni, obblighi e divieti

Art.7 coordinatore

Il coordinatore rappresenta l’associazione nello svolgimento dell’attività (vedi art. 3), rappresenta il punto di riferimento per i partecipanti per quanto attiene lo svolgimento dell’ attività. I partecipanti dovranno attenersi alle indicazioni e direttive del coordinatore, e degli eventuali aiutanti. Il coordinatore a suo insindacabile giudizio può:

1) nominare uno o più aiutanti

2) modificare il programma qualora vi siano motivi contingenti di forza maggiore tali da impedire l’attuazione di quello originario, dandone immediata comunicazione motivata ai partecipanti.

3) richiamare e all’occorrenza espellere dal gruppo, quei partecipanti che con il loro comportamento, creano ostacoli al regolare svolgimento dell’attività , non si attengono alle istruzioni impartite, o creano una situazione di incompatibilità col gruppo

. 4) autorizzare i singoli partecipanti ad allontanarsi temporaneamente dal gruppo previo accordo per il rientro (modalità e tempistica).

5) decidere con il concorso di tutti, variazioni di programma, se ritenute migliorative o maggiormente economiche

6) nel malaugurato caso di coinvolgimento di un partecipante in un incidente stradale o di una rottura del mezzo, il coordinatore ha l’obbligo di prestare la massima assistenza, provvedendo se necessario a fare intervenire la polizia locale, l’assistenza sanitaria e/o l’assistenza meccanica. Una volta espletato quanto detto pocanzi può riprendere il viaggio. Se il protrarsi delle formalità richiedessero la presenza del coordinatore per un tempo superiore alle 18 ore, egli dovrà nominare un sostituto all’interno del gruppo con l’incarico di proseguire nello svolgimento del programma, fissando un punto di ritrovo, salvo che tutti i partecipanti non decidano di restare fino al termine dell’ espletamento delle procedure del caso.

7) decidere l’organizzazione dei trasferimenti (tappe) in gruppi di 5 mezzi coinvolgendo tutti i partecipanti, nominando fra essi i capi gruppo al fine di rendere più scorrevoli gli spostamenti.

8) Il coordinatore/organizzatore di viaggio, per l’opera prestata ha diritto al rimborso delle spese (previa presentazione nota spese) sostenute per l’organizzazione/esecuzione ed è esentato dal pagamento dell’iscrizione all’attività.

9) Il coordinatore o chi per lui, ha il compito nel luogo di accoglienza equipaggi di raccogliere le quote di iscrizione e partecipazione qualora non siano state versate in precedenza, rilasciando ricevuta di avvenuto pagamento quale contributo spese sviluppo raduno. Il coordinatore ha l’obbligo di presentare, al termine dell’attività il rendiconto (utilizzando il modulo preposto)

Art.8 Variazioni

L’associazione per ragioni di forza maggiore o per qualsiasi motivo contingente si riserva di:

1) sostituire in qualsiasi momento il coordinatore o operatore turistico qualora previsto.

2) prolungare il termine di iscrizione, variare il numero minimo o massimo dei partecipanti, sempre restando all’interno di un aumento massimo del 20%.

3) annullare lo svolgimento del raduno nel caso di sopravvenuta, improvvisa ed imprevedibile indisponibilità del coordinatore. Le modifiche del programma prima della partenza dovranno essere comunicate dal coordinatore ai partecipanti. Qualora comportassero sostanziali cambiamenti economici, di contenuto, o sviassero lo scopo dell’attività stessa, i partecipanti acquisiscono la facoltà di recesso, previa richiesta scritta indirizzata all’associazione entro 5 giorni dal ricevimento della comunicazione, e il diritto alla restituzione degli importi versati a qualsiasi titolo.

Art.9 iscrizione partecipazione

Tutti coloro che intendono partecipare ad una qualsiasi attività dell’associazione, dovranno fare richiesta all’associazione, o chi per essa, del programma e della scheda di adesione (iscrizione). La scheda, conforme al modello n° 1, dovrà contenere indicate: A. la quota di denaro (iscrizione) destinata all’associazione (stabilita dal consiglio direttivo annualmente), la quota di denaro (partecipazione) riferita alle presunte spese vive previste nel programma, le modalità di pagamento B. la scadenza del termine di iscrizione, un sintetico richiamo al presente regolamento. La scheda, debitamente firmata, e corredata dalla ricevuta di versamento acconto (se richiesto nel programma) dovrà essere fatta pervenire, a cura del partecipante, al coordinatore come prova di adesione e presa visione del presente regolamento. Il coordinatore in base alla data di ricevimento della scheda formulerà una graduatoria dando la priorità ai soci. L’attuazione di qualsiasi programma è subordinata al raggiungimento del previsto numero minimo.

Art.10 rinunce, rimborsi

Il partecipante ha la facoltà di rinunciare all’attività in qualunque momento, sempre che comunichi la sua decisione al coordinatore mediante fax o posta elettronica. Qualora sia possibile la sostituzione con un altro equipaggio di uguale composizione, il partecipante rinunciante avrà diritto al totale rimborso di quanto versato previa decurtazione del costo delle eventuali penali per la sostituzione del nominativo. Il partecipante non ha nessun diritto di rimborso quando il suo ritiro fa scendere la composizione numerica sotto il numero minimo di partecipanti (vedi art.9). Qualora la rinuncia non ricada nelle condizioni indicate dal comma precedente, il rinunciante ha diritto al rimborso decurtato delle somme versate a qualsiasi titolo dall’associazione per conto del partecipante nell’organizzazione dell’attività. I partecipanti non hanno diritto ad alcun rimborso quando:

a) non si presentino alla partenza nel luogo stabilito e all’ora stabilita.

b) non possono proseguire il viaggio per mancanza o per irregolarità dei documenti personali e/o del proprio mezzo e/o delle certificazioni sanitarie per sé e/o per gli animali al seguito come pure dei componenti l’equipaggio.

c) per qualsiasi motivo, senza avvertire il coordinatore si allontanino dal gruppo durante lo svolgimento del programma.

d) dichiarino al coordinatore di non partecipare alla visita programmata (museo, palazzo, mostra, parco, ecc)

. e) non rispettino i tempi concordati nel caso specifico richiamato dall’art.7 comma 4.

f) siano allontanati dal gruppo come richiamato dall’art. 7 comma 3 I partecipanti, a titolo volontario, accettano al momento della sottoscrizione della scheda che eventuali rimanenze di spese siano dal coordinatore/tesoriere versate nella cassa dell’associazione per l’attuazione degli scopi associativi. L’associazione, in caso di annullamento del programma provvederà al rimborso delle somme versate salvo i casi specificati nel presente regolamento.

Art. 11 partecipanti, regole comportamentali

Ogni partecipante ha il dovere di collaborare attenendosi alle direttive e alle indicazioni impartite dal coordinatore od eventuali aiutanti, per favorire il regolare svolgimento del programma e contribuire a creare quell’atmosfera di cordialità ottimale fra il gruppo, migliorandone la socializzazione che rappresenta lo scopo principale dell’associazione. Ogni partecipante è responsabile del comportamento del proprio equipaggio, delle cose ed animali al seguito. L’uso del generatore è consentito dalle ore 8,00 alle 10,00 e dalle 19,00 alle 22,30. Nelle restanti ore è vietato. È assolutamente vietato sostare o circolare scaricando a terra acque di qualsiasi natura esse siano. È vietato assolutamente ai partecipanti allontanarsi dal gruppo senza comunicarlo al coordinatore. Ogni partecipante alle attività dell’associazione, in particolare quando si tratta di recarsi all’estero, secondo il luogo di destinazione deve obbligatoriamente premunirsi, per sé e per l’intero equipaggio compresi eventuali animali, di tutta la documentazione valida, necessaria per l’espatrio (carta d’identità per l’espatrio, passaporto, tessera sanitaria o moduli equivalenti, e quant’altro richiesto). Nel corso di svolgimento di una qualsiasi attività, l’associazione o chi per essa, è esonerata da ogni responsabilità derivante da incidenti, danni a persone o cose, furti o incendi provocati direttamente o indirettamente da partecipanti o da chiunque esterno all’attività stessa. Ogni partecipante deve tutelarsi in proprio mediante assicurazione contro la responsabilità civile per danni a cose o/e persone, furto o/e incendio, e per danni a cose o/e persone, furto o incendio, assistenza automobilistica del proprio mezzo. Ogni mezzo deve avere un’autonomia di almeno tre giorni in tutti i suoi apparati, deve essere in perfetta efficienza ed essere in regola con i dettami del codice della strada e del suo regolamento, in caso di rottura o di mal funzionamento causa una cattiva manutenzione o trascuratezza, al coordinatore non fa obbligo il rispetto di quanto stabilito dall’art 7 punto 6 del presente regolamento.

Art.12. contestazioni

L’associazione, l’organizzatore, il coordinatore, gli aiutanti, sono esonerati da:

  • 1)qualsiasi responsabilità qualora la mancata o inesatta esecuzione del programma sia dovuta a terzi, a condizioni imprevedibili, o al partecipante
  • 2) in caso d’incidenti, di danni a cose o a persone, di furti, incendi, causati da terzi, o dal partecipante. Qualora nello svolgimento del programma i partecipanti dovessero riscontrare disservizi, mancanze, ecc. dovranno rivolgersi in loco al fornitore del servizio (campeggio, ristorante, museo, guida, o quant’altro) informandone il coordinatore. Nel caso il servizio sia fornito da un operatore turistico, il partecipante potrà sporgere reclamo a tale operatore turistico entro dieci giorni lavorativi dal rientro al proprio domicilio mediante invio di raccomandata A.R
  • 3)Art. 13 Privacy 1.
  • 4) I partecipanti, nel rispetto della legge vigente sulla tutela dei dati personali, sottoscrivendo la scheda di adesione, autorizzano l’associazione a trattare i dati solo all’interno dell’associazione medesima per finalità statutarie. 2. I partecipanti, nel rispetto della legge vigente sulla tutela dei dati personali, sottoscrivendo la scheda di adesione autorizzano l’associazione ad utilizzare le immagini fotografiche e/o video, proprie o riprese da terzi, realizzate nel corso del raduno, contenenti o meno la propria immagine, per uso di pubblicazione, affissione e/o editoriale su tutti i media istituzionali ed i mezzi pubblicitari in genere, senza limiti di luogo e di tempo. Ne vietano altresì l’uso in contesti che ne pregiudichino la dignità personale ed il decoro come previsto dalle leggi vigenti.
  • 5) Art.14 Restano salve le diverse disposizioni, norme, regole e previsioni che devono essere contenute nel programma specifico di ciascuna attività.